Germano Carella

Foto di Germano Carella davanti al legio

Primo attore non vedente diplomato, programmatore presso la fondazione Ugo Bordoni.

Titolo di studio

  • Maturità classica

Lingue conosciute

  • Francese
  • inglese

Formazione professionale

  • 2001-2004 Vari diplomi professionali informatici
  • 2005-2005 Corso di dizione ed elementi di doppiaggio presso la b&c network
  • 2010 Diploma di attore professionista presso l'accademia d'arte drammatica Pietro Scharoff

Realizzazioni professionali

  • 2017: voce guida del museo "il Vittoriale degli italiani" di cui è stata realizzata un'app, per la fondazione Ugo Bordoni
  • 2015: Voce guida del progetto "Quartiere Esquilino", per la fondazione Ugo Bordoni
  • 2013: Menzogne della mente di Sam Shepard, ruolo: Mike (regia L.Rendine / Teatro San Genesio)
  • 2012: Tre sorelle di Anton Cechov, ruolo: Ivàn Romànovič Čebutykin (regia L.Rendine / teatro San Genesio)
  • 2011: Antigone di Sofocle, ruolo: Creonte (regia di L.Rendine / teatro San Genesio)
  • 2010: Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello, ruolo: delegato Alfio Spanò (regia L.Rendine / teatro San Genesio)
  • 2008: Amore e Psiche di Apuleio, ruolo: narratore (regia Mimmo Valente) registrazione per il libro parlato dell'Unione Italiana dei Ciechi
  • 2007: Marty - vita di un timido di Paddy Ceyevsky, ruolo: Marty (regia Mimmo Valente / teatro Vascello)
  • 2006: Molly Sweeney di Bryan Freel, ruolo: Frank (regia Mimmo Valente / libro parlato Unione Italiana dei Ciechi)
  • 2005: La tela del ragno di Agatha Christie, ruolo: Jeremy Worrender (regia Mimmo Valente / libro parlato Unione Italiana dei Ciechi)
  • 1989: Sogno di una notte di mezz'estate di Wiliam Shakespeare, ruolo: Demetrio (regia Francesca Innocenti / Istituto S.Alessio Margherita di Savoia per i ciechi)